Ultime News:

Informazioni utili per i nostri inquilini.

Inquilini

Questa pagina è divisa in varie sezioni contenenti informazioni utili per i nostri inquilini:

Autogestione

E-mail Stampa PDF

L’AUTOGESTIONE DEI SERVIZI, DEGLI SPAZI COMUNI E DELLE MANUTENZIONI ORDINARIE quale forma diretta ed ordinaria di gestione dei fabbricati di Edilizia Residenziale Pubblica da parte degli assegnatari, è disciplinata dall’art. 5 comma e) della L.R. 06 Agosto 1999 n. 12 e dal successivo Regolamento Regionale 20 Settembre 2000 n. 2.

La costituzione dell’Autogestione comporterà considerevoli benefici per l’Utenza: una gestione più economica e partecipativa del fabbricato, con decisioni dirette sui servizi, sull’uso degli spazi comuni e sull’esecuzione delle piccole manutenzioni, nonché, e questo è l’aspetto probabilmente più significativo, un considerevole abbattimento dei costi con un effettivo e concreto risparmio, almeno per quanto riguarda gli impianti centralizzati, degli oneri di gestione accessori.

Per richiedere eventuali ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile inviare una comunicazione all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

L’A.T.E.R. nelle prossime settimane avvierà una serie di incontri con gli utenti dei fabbricati di E.R.P. per illustrare le caratteristiche dell’istituto dell’Autogestione, le modalità di costituzione nonché quelle di funzionamento.

Successivamente, a decorrere dal mese di ottobre 2016 l’Azienda provvederà ad adottare le iniziative necessarie per la costituzione delle singole Autogestioni, accordando priorità a quei fabbricati nei quali gli assegnatari abbiamo presentato richiesta in tal senso.

_____________________________________________________________________________________________________________________________________

Regolamento delle Autogestioni

Tabella di Ripartizione degli oneri accessori tra proprietario e conduttore

Modulo di Richiesta Incontro Informativo

Modulo di Richiesta Costituzione dell'Autogestione

Comunicato all' Utenza

Determina Direttoriale n° 342 del 10 agosto 2017

Censimento

E-mail Stampa PDF

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Leggi tutto...

Comitato degli Inquilini

E-mail Stampa PDF

Informazioni riguardanti il comitato degli Inquilini.

Leggi tutto...

Riferimenti e Normative

E-mail Stampa PDF


Leggi inerenti l' edilizia pubblica:

- Legge regionale Lazio 30/2002
Ordinamento degli enti regionali operanti in materia di edilizia residenziale pubblica
- Legge 185/2002
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 20 giugno 2002, n. 122, recante disposizioni concernenti proroghe in materia di sfratti, di edilizia e di espropriazione
- Legge 21/2001
Misure per ridurre il disagio abitativo ed interventi per aumentare l'offerta degli alloggi in locazione
- Legge 136/1999
Norme per il sostegno ed il rilancio dell'edilizia residenziale pubblica e per interventi in materia di opere a carattere ambientale.
- Legge 560/1993
Norme in materia di alienazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica
- Legge 179/1992
Norme per l'edilizia residenziale pubblica
- Legge 59/1992
Nuove norme in materia di società cooperative
- Legge 168/1982
Misure fiscali per lo sviluppo dell'edilizia abitativa
- Legge 457/1978
Norme per l'edilizia residenziale
- Legge 513/1977
Testo unico e disposizioni generali sull'edilizia popolare ed economica. Provvedimenti urgenti per l'accelerazione dei programmi in corso, finanziamento di un programma straordinario e canone minimo dell'edilizia residenziale pubblica
- Legge 865/1971
Programmi e coordinamento dell'edilizia residenziale pubblica - Norme sull'espropriazione per pubblica utilità - Modifiche ed integrazioni alle leggi 17 agosto 1942, n. 1150; 18 aprile 1962, n. 167; 29 settembre 1964, n. 847; - Autorizzazione di spesa per gli interventi straordinari nel settore dell'edilizia residenziale, agevolata e convenzionata.

- Legge regionale Lazio 14 agosto 2017, n.9

Misure integrative, correttive e di coordinamento in materia di finanza pubblica regionale. Disposizioni varie

Decreti Legislativi:

- Decreto Legislativo del 2 agosto 2002, n. 220
Norme in materia di riordino della vigilanza sugli enti cooperativi, ai sensi dell’articolo 7, comma 1, della legge 3 aprile 2001, n. 142, recante: "Revisione della legislazione in materia cooperativistica, con particolare riferimento alla posizione del socio lavoratore". (GU n. 236 del 8-10-2002)
- Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 112
Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti Locali, in attuazione del capo I della Legge 15 Marzo 1997
- Decreto Legislativo del 28 agosto 1997, n. 281
Definizione ed ampliamento delle attribuzioni della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano ed unificazione, per le materie ed i compiti di interesse comune delle regioni, delle province e dei comuni, con la Conferenza Stato-città ed autonomie locali

Decreti del Presidente della Repubblica:

- DPR 20 ottobre 1998, n. 403
Regolamento di attuazione degli articoli 1, 2 e 3 della L. 15 maggio 1997, n. 127, in materia di semplificazione delle certificazioni amministrative
- DPR 14 febbraio 1975, n. 226
Approvazione del nuovo statuto-tipo degli istituti autonomi per le case popolari
- DPR 30 dicembre 1972, n. 1036
Norme per la riorganizzazione delle amministrazioni e degli enti pubblici operanti nel settore della edilizia residenziale pubblica
- DPR 30 dicembre 1972, n. 1035
Norme per l’assegnazione e la revoca nonché per la determinazione e la revisione dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica

Documenti di interesse generale per l'utenza:

- Principi di autocertificazione
- Informativa sulla privacy

Morosità

E-mail Stampa PDF

L’ATER della Provincia di Roma ha inviato a tutti gli utenti non in regola con i pagamenti le diffide di contestazione dei debiti maturati al 31.12.2014 quale formale atto di costituzione in mora e contestuale interruzione dei termini della prescrizione.

L’Azienda ha predisposto due tipologie di comunicazioni aventi come oggetto “diffida al pagamento della morosità pregressa e costituzione in mora”, in cui sono indicati termini e modalità di regolarizzazione del debito.

  1. 1.Nota prot. n. 1208 del 25.06.2015

sarà recapitata a tutti gli utenti assegnatari od in corso di regolarizzazione, occupanti a qualsiasi titolo e proprietari di unità immobiliari a destinazione abitativa e non abitativa, non in regola con il pagamento delle bollette. Gli Utenti interessati dal predetto provvedimento dovranno regolarizzare il proprio debito entro 20 giorni dal ricevimento dello stesso. Al fine di agevolare tale regolarizzazione, entro il suddetto termine potrà essere versato un acconto minimo pari al 10% dell’importo contestato, utilizzando il bollettino accluso alla diffida stessa. L’Utente dovrà quindi inoltrare la “richiesta di estinzione agevolata del debito”, allegata alla diffida, attenendosi alle modalità ivi indicate. L’Azienda, verificato il possesso dei requisiti, provvederà successivamente ad inoltrare una proposta personalizzata di estinzione rateale del debito residuo;

  1. 2.Nota prot. n. 1209 del 25.06.2015

sarà recapitata esclusivamente agli utenti aventi titolo all’assegnazione di alloggi, in possesso dei requisiti individuati nella deliberazione ATER n. 58 del 18.06.2015, non in regola con il pagamento delle bollette.

A questi Utenti è stata offerta la possibilità di estinguere il debito in forma ridotta ed agevolata presentando, entro e non oltre la data del 15.09.2015, l’apposita richiesta allegata alla predetta diffida. L’Utente dovrà provvedere al pagamento, tramite il bollettino allegato alla diffida, di un acconto calcolato nella misura minima del 10% sul debito indicando il piano rata scelto per la dilazione del residuo debito.

Per non incorrere nelle procedure legali conseguenti alla mancata regolarizzazione dei debiti contestati, nonché alla perdita dei benefici offerti, gli Utenti morosi sono invitati a definire la propria posizione debitoria con le modalità e nei termini sopra illustrati.

Gli Utenti che volessero contestare il debito richiesto dall’Azienda in quanto ritenuto erroneamente calcolato dovranno presentare documentazione probatoria degli errori rilevati e compilare l’apposito modulo per la “contestazione della morosità”fermo restando che ciò comporterà, per i destinatari della diffida n. 1209/15, la rinuncia definitiva ai benefici offerti.

La contestazione dovrà essere inviata:

-per posta all’indirizzo ivi indicato,

- per fax al numero 06/398632852-45,

-via e-mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

L’ATER della Provincia di Roma provvederà a contattare in seguito tutti gli utenti che avranno avuto cura di seguire le procedure sopra illustrate.

Con l’occasione si ringraziano tutti gli utenti che regolarmente provvedono a versare quanto dovuto per l’immobile in uso.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti l’ATER della Provincia di Roma potrà essere contattata:

- tramite e-mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

- rivolgendosi alla seguente sede:

  • SERVIZIO GESTIONE IMMOBILI

Piazza dei Navigatori, 15 – 00147 Roma (RM) - tel: 06/398632429 - 06/398632423 - 06/398632437 - fax: 06/398632852-45

La sede osserva, per il ricevimento dell’utenza, il seguente orario:

LUNEDÌ e VENERDÌ dalle 9,30 alle 13,00

MARTEDÌ e GIOVEDÌ dalle 15,00 alle 16,15

Leggi tutto...

Regolarizzazioni

E-mail Stampa PDF

Procedure di regolarizzazione delle occupazioni senza titolo ex art. 53 L.R. 27/06

Leggi tutto...
You are here: Inquilini

Banca del Lazio

Banca-del-lazio-popolare

Adobe Reader

scarica-adobe-reader

Supporto Utenti

ATER Provincia di Roma